Cosa e come segnalare

Cosa segnalare e come segnalare le reazioni avverse

Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi sospetta reazione avversa tramite il sistema nazionale di segnalazione, vale a dire attraverso la Rete Nazionale di Farmacovigilanza.

Nello specifico gli operatori sanitari potranno:

  1. compilare la “scheda cartacea” di segnalazione di sospetta reazione avversa (istituita con il DM 12/12/2003), che può essere scaricata, stampata, compilata e trasmessa al Responsabile di Farmacovigilanza della propria struttura di appartenenza. Per sapere chi è il Responsabile di Farmacovigilanza della vostra struttura di appartenenza, cliccate su questo link e scegliete la vostra regione;
  2. compilare la “scheda elettronica” di segnalazione di sospetta reazione avversa. Dopo la compilazione on-line, la scheda può essere salvata sul proprio PC ed inviata via e-mail al Responsabile di Farmacovigilanza della propria struttura di appartenenza. In alternativa il modulo on-line può essere stampato, compilato e trasmesso al Responsabile di Farmacovigilanza della propria struttura di appartenenza (secondo la modalità descritta al punto A). Per sapere chi è il Responsabile di Farmacovigilanza della vostra struttura di appartenenza, cliccate su questo link e scegliete la vostra regione.

Per facilitare la corretta compilazione delle schede, sul sito AIFA è disponibile una guida alla compilazione. Cliccando su questo link avrete accesso alle schede di segnalazione attualmente in vigore in Italia e alla relativa guida alla compilazione.

Una volta ricevuta la scheda di segnalazione, il Responsabile di Farmacovigilanza provvede al suo inserimento nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza.  

La Rete Nazionale di Farmacovigilanza comunica attraverso un sistema chiuso e riservato che consente di raggiungere, direttamente ed in tempo reale, tutti gli operatori nazionali potenzialmente interessati. Infatti in seguito all’inserimento di una nuova scheda o di un aggiornamento della stessa, il sistema invia automaticamente un messaggio di notifica alla Regione di competenza ed alle Aziende Farmaceutiche titolari dei farmaci indicati come sospetti, informandoli che nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza è stata inserita una nuova segnalazione.

In questo modo sarà realizzato un costante e continuo monitoraggio delle reazioni avverse e della sicurezza d’uso dei medicinali.

È possibile inoltre segnalare reazioni avvenute in seguito all’assunzione di prodotti a base di piante officinali e integratori alimentari, cliccando su questo link del sito AIFA.