Farmacovigilanza in Italia

Com'è organizzata la Farmacovigilanza in Italia

In Italia, il sistema nazionale di farmacovigilanza è gestito dall'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) che rappresenta l’autorità nazionale competente per l’attività regolatoria dei farmaci in Italia.

La gestione della farmacovigilanza è condotta attraverso la Rete Nazionale di Farmacovigilanza. Attiva dal 2001, la rete si propone come una banca dati elettronica che garantisce la raccolta e la gestione delle segnalazioni di sospette reazioni avverse a farmaci, verificatesi nel territorio italiano, effettuate da operatori sanitari e pazienti. È un network che ad oggi coinvolge 1372 utenti.