Bilancio sociale della Farmacia italiana - II Edizione

Bilancio sociale della Farmacia italiana - II Edizione

Il Bilancio Sociale della Farmacia italiana 2015, è un documento che quantifica il reale valore prodotto dall’insieme delle farmacie per la popolazione.
Lo studio non si limita agli aspetti di natura economico-finanziaria, ma evidenzia il complesso delle iniziative condotte dalle farmacie per il territorio nel quale operano e per l’intero tessuto sociale.

Ne emerge che il ruolo del Farmacista nel fornire consigli ha un forte impatto in termini di prevenzione ed è largamente riconosciuto dai cittadini; la Farmacia continua inoltre ad investire in eventi rivolti al pubblico, in campagne di prevenzione e nel consiglio professionale. Difatti, anche in un momento di crisi, l’unica voce di spesa che aumenta è quella riferita al personale. L’investimento delle farmacie sui collaboratori testimonia un segnale forte di qualità del servizio offerto e dell’attenzione alla professionalità.

L’investimento in prevenzione e in consiglio che le farmacie continuano a sostenere può condurre ad una razionalizzazione delle risorse per il SSN.
Ecco perché è fondamentale che i dati emersi siano resi disponibili nell’ottica di valorizzarne ulteriormente le attività correlate.

Teva, da sempre al fianco del Farmacista e convinta dell’importanza del ruolo svolto dalla farmacia sul territorio, ha fornito il proprio contributo incondizionato a questa ricerca condotta da Utifar con la collaborazione del centro Studi Sintesi – Cgia di Mestre.

 

Clicca sui box seguenti per approfondire i punti principali

 

cosa
bilanci
dimensioni
personale
indotto
consiglio
prevenzione
tecnologia

 

Per avvalorare il sostegno all’importante ruolo del farmacista, Teva ha sostenuto la campagna promossa da Federfarma Roma nel corso del 2017. Guarda il video >>