Public speaking: quando il farmacista parla in pubblico

Public speaking: quando il farmacista parla in pubblico

Editoriale Giornalidea Srl


Farmacista

Durata: 15-20 minuti

Nella pratica lavorativa quotidiana, il farmacista è un grande comunicatore, in quanto l’attività più importante del camice bianco è l’interazione con i clienti-pazienti, costituita da comunicazione e servizio. Sempre in farmacia, il farmacista manda messaggi pure con le vetrine, il layout, il visual merchandising e con tutto ciò che viene percepito dal pubblico. Da non trascurare anche la comunicazione del farmacista con i collaboratori, con i colleghi e con gli altri personaggi che hanno rapporti con la farmacia, e cioè venditori, prestatori di servizi, funzionari di aziende fornitrici e così via.

È il caso di ricordare che il valore aggiunto della farmacia è proprio il consiglio sanitario, che deve accompagnare la spedizione di ogni prodotto e che è il frutto del colloquio personale e riservato con il paziente. Per il farmacista, quindi, la comunicazione one-to-one, cioè il dialogo con una persona, oppure di quella con due-tre persone, è un fatto abituale, mentre meno usuale è il “public speaking”, cioè la pratica di parlare in pubblico. Ma anche in questo caso non sono pochi i farmacisti chiamati a occuparsi di problemi amministrativi, tecnici e politici all’interno delle istituzioni della categoria, o che tengono conferenze o lezioni al pubblico, per conto proprio o in collaborazione con aziende o enti.

Parlare al pubblico, magari in una sala piena di persone, non è cosa semplice, che impegna non soltanto sul piano culturale (sapere e ricordare bene che cosa dire), ma anche psicologico e comportamentale. In questo caso, è opportuno che il camice bianco si impadronisca dei fondamentali del “public speaking”: è proprio di questo che tratta il corso che segue. Non basta, infatti, essere esperti di salute, conoscere a fondo i temi scientifici e le patologie che riguardano l’intervento da tenere a un convegno di categoria o a un incontro con i cittadini, perché parlare in pubblico implica problematiche che esulano dal proprio bagaglio di conoscenze, ma riguardano le proprie attitudini e le caratteristiche comportamentali. Con doti oratorie si nasce, ma la conoscenza dei basic della comunicazione può permettere a chiunque di diventare un buon oratore e, quindi, di fare il relatore in modo efficace.

Argomenti del corso

  • Superare l'ansia di parlare in pubblico
  • Information Technology e pandemia: la comunicazione a distanza
  • Tenere una relazione: ecco come prepararsi
  • Partire sempre da un'attenta progettazione
  • Le fasi del discorso persuasivo secondo gli antichi manuali
  • Il contenuto della relazione
  • La forma (I): parlare senza leggere
  • La forma (II): incipit ed explicit
  • La forma (III): brillante e stimolante
  • La comunicazione paraverbale e non verbale
  • Avere ben chiari gli obiettivi da perseguire
  • Come gestire le domande del pubblico
  • Il tempo a disposizione: occhio all'orologio
  • Coordinare gli interventi con gli altri relatori
  • Il pubblico: conoscere a chi ci si rivolge
  • L'utilizzo dei supporti audiovisivi
  • L'organizzazione e la sede dell'evento

Accesso al portale Tevalab

VUOI ACCEDERE AI CORSI ECM?

Dopo aver effettuato l’accesso al portale Tevalab, potrai accedere alla piattaforma del Provider per l’erogazione del corso.

Non sei ancora registato a Tevalab?

Registrati

Sei già registato a Tevalab?

Accedi

Hai dimenticato la password?

Recupera password