Le caratteristiche dei farmaci equivalenti

LE CARATTERISTICHE DEI FARMACI EQUIVALENTI

Dal 10/05/21
Provider: A cura di SVEMG Scuola Veneta di Medicina Generale

Medico

In questo primo NODO, di tre dedicati ai farmaci equivalenti, il relatore ci racconta la nascita e l’evoluzione di questi prodotti, dalla Legge 509 del 1995, in cui si parlava ancora di “generici”, successivamente definiti come “equivalenti”.

Vengono poi affrontati gli aspetti fondamentali che devono, obbligatoriamente, caratterizzare i medicinali equivalenti: dal nome, ai requisiti per quanto riguarda la composizione, la forma farmaceutica e la bioequivalenza. Spiega i motivi e l’entità (in percentuale) per cui un farmaco equivalente deve avere un costo inferiore rispetto al brand. Si sofferma poi sulla norma che stabilisce la quantità di principio attivo di un medicinale rispetto al dichiarato, e sugli eccipienti.

Vengono quindi descritti la complessa procedura registrativa e i controlli pre e post-marketing che vengono attuati per garantire la qualità di questi farmaci.

Infine, si sofferma sul concetto di profilo di efficacia e sicurezza e sui protocolli sperimentali previsti per la valutazione dell'equivalenza terapeutica di due prodotti, che li rende intercambiabili.

Ascolti il podcast sul sito della SVEMG.

Accesso al portale Tevalab

VUOI ACCEDERE AI CORSI/ALLE ATTIVITA’ DI FORMAZIONE?

Dopo aver effettuato l’accesso al portale Tevalab, potrai accedere alla piattaforma del Provider per l’erogazione del corso.

Non sei ancora registato a Tevalab?

Registrati

Sei già registato a Tevalab?

Accedi

Hai dimenticato la password?

Recupera password